Galaxy Note addio, nuove indiscrezioni spengono deboli speranze

Non sarà una separazione così dolorosa

C’è una sorta di accanimento terapeutico rispetto ai rumor e all’ipotesi del ritorno degli smartphone Galaxy Note nel catalogo di Samsung. Nonostante molteplici indicatori vadano nella direzione di un’uscita di scena, non manca chi ha sostenuto il contrario anche in tempi recenti. È tutto sommato un accanimento giustificato, in virtù del ruolo che i Note hanno avuto nella storia dei prodotti Samsung: hanno praticamente fatto scuola, creando la categoria degli smartphone con schermo ampio e supporto allo stilo, sono stati molto amati dal pubblico, e sono riusciti a ritagliarsi una loro precisa identità distinguendosi sia dai compagni di scuderia, sia dalle proposte della concorrenza.

NUOVE INDISCREZIONI SPENGONO LE SPERANZE

Nuove informazioni provenienti dal mercato coreano spengono del tutto la speranza di rivedere a breve nuovi Galaxy Note. A riportarle è ETNews che sottolinea come Samsung abbia escluso i Galaxy Note dalla gamma di prodotti previsti per il 2022. L’azienda sudcoreana ha inoltre interrotto la produzione e la vendita dei Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra, le cui scorte andranno quindi a smaltimento – è una scelta comprensibile, visto che si tratta di prodotti lanciati più di 15 mesi fa. La ragione della cancellazione degli smartphone Galaxy Note è la risultante di una serie di fattori:

Samsung ha incrementato la produzione di pieghevoli, quindi le risorse necessarie a realizzare eventuali Galaxy Note sono state dirottate su questi prodotti. Per avere un riferimento, ET News ricorda che nel 2019 e nel 2020 Samsung ha spedito rispettivamente circa 12,7 e 9,7 milioni di unità di Galaxy Note, mentre l’obiettivo per le spedizioni 2022 dei pieghevoli Galaxy Z è fissato a circa 13 milioni.
La finestra temporale di lancio dei pieghevoli ha preso e continuerà a prendere il posto di quella dei Note (agosto / piena estate)
Galaxy S22 Ultra – in arrivo nel primo trimestre del prossimo anno – riproporrà i tratti peculiari dei Note, a partire dal supporto alla S Pen che troverà alloggiamento nella scocca del dispositivo.
La S Pen non è più una prerogativa dei Note, visto che inizia ad essere supportata anche dai pieghevoli (il primo e al momento unico è Galaxy Z Fold3).

UN ADDIO POCO TRAGICO

Per dirla diversamente non ci sono ragioni logiche, al momento – ce ne sono solo di natura sentimentale, al massimo – per considerare l’addio alla gamma Note come un qualcosa di realmente penalizzante per l’utente che vorrà continuare a scegliere uno smartphone Galaxy. L’erede più diretto è al momento un esponente della linea S (il già citato S22 Ultra), circostanza che potrà creare forse un po’ di confusione iniziale, ma nessuno svantaggio sostanziale.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreAndroid, SamsungHDblog.it

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.