NVIDIA GeForce RTX, arriva il downsampling basato sull’AI

Promette stessa qualità ed efficienza raddoppiata: frame rate quasi identici all’esecuzione del gioco a risoluzione nativa.

Con l’ultima versione dei driver GameReady per le sue schede video GeForce, NVIDIA ha presentato una nuova funzionalità software dedicata però solo alle più recenti (e potenti) RTX: si chiama DLDSR, significa Deep Learning Dynamic Super Resolution ed è fondamentalmente un sistema basato sull’AI per il downsampling dei giochi con una qualità migliore e una minor perdita di prestazioni. Il che spiega perché è disponibile solo per le GeForce RTX (quindi serie 20 e serie 30), le uniche a includere dei tensor core – chip specializzati proprio nell’esecuzione dei calcoli richiesti dai software di deep learning (che noi chiamiamo, appunto, intelligenza artificiale)..

Intanto, breve parentesi per chi non lo sapesse: la Dynamic Super Resolution permette di far renderizzare alla GPU il gioco a una risoluzione più elevata di quella nativa dal monitor, e poi mostrare a schermo una versione ridimensionata di quel flusso video. Il ragionamento è, se vogliamo, analogo a quello del pixel binning dei sensori fotocamera di uno smartphone: più pixel “condensati” in uno solo restituiscono un’immagine di qualità superiore rispetto a un pixel singolo.

È chiaro che ciò comporta un incremento dello stress sulla GPU, che deve essere in grado di renderizzare il gioco a una risoluzione superiore. Ma grazie al deep learning, NVIDIA promette che con il DLDSR è possibile eseguire un gioco a 2,25x e avere la stessa qualità grafica che eseguendolo a 4x con il normale DSR, ma allo stesso frame rate della risoluzione nativa. In altre parole: stessa qualità, doppia efficienza, come mostrano le impostazioni dell’NVIDIA Control Panel.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreWindows, NvidiaHDblog.it

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.