Assalto al congresso USA, Facebook, Twitter, YouTube e Reddit citate in giudizio

Gli investigatori ritengono che le informazioni fornite finora chiedendole “con le buone” non siano sufficienti, e così si passa alle maniere forti.

Il Congresso americano vuole stabilire eventuali responsabilità delle grandi piattaforme social nell’insurrezione avvenuta poco più di un anno fa, dove un gruppo di seguaci di Donald Trump aveva preso d’assalto il Campidoglio, per fermare la procedura (in effetti poco più che una formalità) in cui si ratificava l’elezione di Joe Biden come nuovo presidente degli Stati Uniti. La Commissione d’indagine ha quindi emesso un mandato di comparizione per Alphabet (soprattutto per YouTube), Twitter, Reddit e Meta (soprattutto per Facebook).

Le piattaforme social e gli investigatori dialogano su questo caso già da mesi, ma questi ultimi si sono dichiarati insoddisfatti delle informazioni fornite loro dai colossi. Il presidente della Commissione d’indagine, Bennie G. Thompson, afferma che le questioni da chiarire sono fondamentalmente due:

“In che modo la diffusione di disinformazione ed estremismo violento ha contribuito al violento attacco alla nostra democrazia”
“Quali misure hanno adottato i social media per evitare di diventare un terreno fertile per la radicalizzazione delle persone”

Thompson dice che i documenti inviati dalle piattaforme finora (la prima richiesta risale ad agosto) non permettono di risolvere in maniera soddisfacente i due punti di cui sopra. Prevedibilmente le piattaforme la vedono in modo diverso: i rappresentanti sia di YouTube sia di Facebook hanno sostanzialmente detto, anche se separatamente e indipendentemente, di aver collaborato pienamente con le autorità e di avere intenzione di continuare; di aver inviato tutti i documenti richiesti; e puntualmente.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreGoogleHDblog.it

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.