Nuro svela il suo nuovo veicolo autonomo per le consegne con airbag esterno

I primi dettagli della nuova generazione del veicolo autonomo per le consegne.

Nuro ha annunciato la terza generazione del suo veicolo autonomo per le consegne che è già entrato nella fase di pre-produzione. Nuro è un’azienda fondata da due ingegneri che hanno lavorato al progetto di Waymo. Negli ultimi anni, l’azienda ha sviluppato e testato pubblicamente le sue prime due generazioni di veicoli autonomi per le consegne dell’ultimo miglio, a cominciare dal modello R1 che era stato progettato espressamente per le consegne di generi alimentari. Il programma pilota di test è stato possibile in quanto l’azienda ha ricevuto l’autorizzazione da parte della National Highway Traffic Safety Administration (NTSA) visto che i suoi veicoli sono progettati per trasportare merci e non esseri umani.

Nel 2020, Nuro ha iniziato a testare il suo veicolo elettrico di seconda generazione, l’R2, grazie anche ad una collaborazione con Domino, per la consegna a domicilio della pizza. La scorsa estate, Nuro aveva annunciato un investimento di 40 milioni di dollari per il proprio impianto di produzione e una pista di prova nel Nevada. Successivamente era arrivata la notizia di una collaborazione con BYD.

E proprio da questa collaborazione che è nato il nuovo veicolo autonomo per le consegne.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreAutoHDblog.it

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

Generated by Feedzy
This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.