Il Torino ‘corsaro’ a Marassi, 2-1 alla Samp 

AGI – Seconda vittoria consecutiva e quarta nelle ultime cinque gare per un Torino sempre più in crescita, corsaro sul campo della Sampdoria.
Finisce 2-1 in rimonta grazie alle reti di Singo e dell’ex Praet, che ribaltano l’iniziale vantaggio di Caputo. La squadra di Juric sale momentaneamente a -1 dal terzetto Fiorentina-Roma-Lazio, assaporando il profumo d’Europa. Blucerchiati costretti invece al terzo ko di fila. 
Buoni ritmi da entrambe le parti e subito occasioni da gol che piovono a Marassi: Candreva sfiora il vantaggio dopo appena due minuti, sull’altro fronte ci provano prima Vojvoda poi Praet, ma Falcone è attento e mura tutto.
Al 18′ arriva il vantaggio blucerchiato firmato da Ciccio Caputo, che servito da Gabbiadini non sbaglia davanti a Milinkovic, colpevole di un rinvio sbagliato. Non passano neanche dieci minuti e i granata pareggiano con Singo, bravissimo a prendere il tempo a Thorsby sul cross di Vojvoda, spedendo di testa in rete l’1-1.
Nella ripresa Milinkovic rischia un altro clamoroso errore al 60′, pasticciando in uscita e permettendo a Thorsby di colpire di testa, Rodriguez però gli copre le spalle e salva sulla linea.
Una manciata di minuti più tardi il Toro la ribalta: Lukic sfonda a sinistra e propone al centro, Praet colpisce indisturbato di testa e porta avanti gli ospiti con un altro gol dell’ex dopo quello dell’andata.
Nel finale la squadra di D’Aversa tenta il tutto per tutto alla ricerca del pareggio, andando a centimetri dal 2-2 con una zuccata di Quagliarella, che da pochi passi mette a lato di un soffio.

AGI – Seconda vittoria consecutiva e quarta nelle ultime cinque gare per un Torino sempre più in crescita, corsaro sul campo della Sampdoria.

Finisce 2-1 in rimonta grazie alle reti di Singo e dell’ex Praet, che ribaltano l’iniziale vantaggio di Caputo. La squadra di Juric sale momentaneamente a -1 dal terzetto Fiorentina-Roma-Lazio, assaporando il profumo d’Europa. Blucerchiati costretti invece al terzo ko di fila. 

Buoni ritmi da entrambe le parti e subito occasioni da gol che piovono a Marassi: Candreva sfiora il vantaggio dopo appena due minuti, sull’altro fronte ci provano prima Vojvoda poi Praet, ma Falcone è attento e mura tutto.

Al 18′ arriva il vantaggio blucerchiato firmato da Ciccio Caputo, che servito da Gabbiadini non sbaglia davanti a Milinkovic, colpevole di un rinvio sbagliato. Non passano neanche dieci minuti e i granata pareggiano con Singo, bravissimo a prendere il tempo a Thorsby sul cross di Vojvoda, spedendo di testa in rete l’1-1.

Nella ripresa Milinkovic rischia un altro clamoroso errore al 60′, pasticciando in uscita e permettendo a Thorsby di colpire di testa, Rodriguez però gli copre le spalle e salva sulla linea.

Una manciata di minuti più tardi il Toro la ribalta: Lukic sfonda a sinistra e propone al centro, Praet colpisce indisturbato di testa e porta avanti gli ospiti con un altro gol dell’ex dopo quello dell’andata.

Nel finale la squadra di D’Aversa tenta il tutto per tutto alla ricerca del pareggio, andando a centimetri dal 2-2 con una zuccata di Quagliarella, che da pochi passi mette a lato di un soffio.

Read MoreAgi

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

Generated by Feedzy
This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.