Il tuo patrimonio è al sicuro, se a proteggerlo c’è Parsifal

Intervista a Jessica Grosso, imprenditrice, che ci racconta come Parsifal protegge il patrimonio dei piccoli-medi risparmiatori.Interviste, Imprenditoria, patrimonio

Oggi intervistiamo Jessica Grosso, imprenditrice ed esperta di finanza, che ha fondato Parsifal, un esercito di consulenti-cavalieri pronti a lavorare per proteggere le famiglie italiane dai rischi che gravano sul loro patrimonio. La prima impressione, entrando nel mondo di Parsifal, è quella di sentirsi come re Artù sotto la protezione dei prodi Cavalieri, sulla tortuosa strada per raggiungere il Sacro Graal. Parsifal, infatti prende il nome dal famoso Cavaliere della tavola rotonda. È proprio su questa mitologia e sui valori ad essa correlati, che Jessica Grosso, in Parsifal “Lady Jessica”, ha deciso di fondare la sua azienda.

Valori come la fiducia, la lealtà e la protezione guidano ogni giorno il suo lavoro e quello dei suoi consulenti – chiamati Cavalieri – con un solo e unico obiettivo: proteggere i piccoli-medi risparmiatori dai rischi che a loro insaputa minacciano il patrimonio. Scopriamo chi è Lady Jessica e come lavora ogni giorno Parsifal per proteggere il Patrimonio degli Italiani. È lei stessa a raccontarcelo, in questa breve intervista.

Lady Jessica, sappiamo che operi da più di 10 anni nel campo degli investimenti per i piccoli-medi risparmiatori. Ad un certo punto, hai deciso di intraprendere una specifica missione con Parsifal. Ci spieghi come è nata questa azienda?

Non nascondo che Parsifal è nata innanzitutto da un’esigenza personale, in un periodo in cui la mia famiglia ha subito profondi danni a causa di consigli sbagliati, ricevuti da chi avrebbe dovuto prima di tutto tutelarci. Così non è stato e per questo ancora oggi portiamo le cicatrici. Da qui ho capito che durante i momenti di difficoltà, le famiglie non trovano adeguata tutela e che, mentre chi possiede grandi capitali può contare su team di esperti in pianificazione finanziaria, i piccoli-medi risparmiatori sono lasciati a se stessi… Per rimanere in tema Parsifal, totalmente disarmati! Ho capito che la mia esigenza vissuta in un momento particolare, in realtà è quella di molte altre famiglie italiane. Ho deciso così di fondare Parsifal e da quel momento in poi la mia missione è stata quella di proteggere le famiglie dai pericoli “invisibili” e dalle scelte scorrette che possono prosciugare i risparmi di una vita.

Ora che abbiamo capito come è nata Parsifal e a chi si rivolge, andiamo nello specifico: cosa fate in concreto per proteggere il piccolo-medio risparmiatore e che vantaggi può trarre dai vostri servizi?

Parsifal non offre la classica consulenza da promotore finanziario, affiliato a una certa banca o a un’assicurazione. Quando ho fondato questa azienda, infatti, ho deciso che avrei fatto qualcosa di totalmente diverso per differenziarci dal mercato: lavorare solo ed esclusivamente nell’interesse delle persone che si rivolgono a noi. La nostra caratteristica principale è infatti quella di essere consulenti indipendenti: non lavoriamo per nessuna banca/compagnia assicurativa, ma solo ed esclusivamente per il cliente.

Per regolamento, non possiamo prendere mandati da banche e compagnie ed essere “allettati” dalle commissioni. Questo, per chi si rivolge a noi, significa ottenere soluzioni di tutela personalizzate e costruite sulle proprie esigenze. La nostra consulenza inizia sempre con un’analisi meticolosa della situazione finanziaria della persona, arrivando poi a costruire, tassello dopo tassello, un vero e proprio percorso di tutela per difendere adeguatamente il suo patrimonio. Il passo successivo alla protezione, poi, è quello dell’investimento, ma come dico sempre ai cittadini che si rivolgono a Parsifal: prima si gioca in difesa, e solo dopo in attacco!

Ci fai un esempio concreto dei rischi che la maggior parte degli italiani non conosce, e che stanno minacciando l’integrità del loro patrimonio?

Ci sono diversi rischi che minacciano il patrimonio del piccolo-medio risparmiatore, rischi di cui molto spesso non si conosce la gravità. Uno di questi è il pignoramento: quasi ogni giorno vedo situazioni in cui, a causa di errori commessi in buona fede e per una mancanza di competenze, alcune famiglie si ritrovano con conti correnti bloccati, immobili pignorati e l’impossibilità di accedere in qualunque modo alla loro liquidità. Da un giorno all’altro si ritrovano dal possedere un certo patrimonio, al non avere nemmeno la liquidità necessaria per mangiare o pagare le bollette. Il più delle volte si tratta di errori che si sarebbero potuti tranquillamente evitare con un piano di protezione adeguato.

Un altro tema importante è quello delle successioni: mi è capitato proprio in questi giorni il caso di un piccolo risparmiatore, preoccupato per come avrebbe potuto lasciare a sua sorella (più piccola di 26 anni) il suo patrimonio, senza gravare su di lei con imposte di successione insostenibili. Purtroppo ci sono molti casi in cui le tasse di successione superano di gran lunga le disponibilità liquida degli eredi. Poniamo il caso del cliente di cui sopra che lascia alla sorella un patrimonio di immobili pari a 2 milioni di euro e 40 mila euro in liquidità. Lei, per ereditare l’intero patrimonio, dovrà pagare le imposte su un totale di 2 milioni, perché 40 mila sono “esenti”, tecnicamente si dice che c’è una franchigia, ovvero 100 mila non vengono tassati. Quanto dovrà pagare? Circa 116.000 €, questo significa per lei dover spendere più di quello che eredita in liquidità, e non è detto che abbia la disponibilità economica per farlo.

Oppure, ci sono casi in cui qualcuno desidera lasciare in eredità un certo patrimonio a una persona estranea alla famiglia, ma avendo eredi diretti non sa come fare (un po’ come in quelle situazioni da soap opera, in cui l’anziano si invaghisce della badante e decide di lasciare a lei l’intero patrimonio!). È qui che possiamo fare la differenza con Parsifal, che a seguito di un’analisi approfondita, individua la migliore pianificazione per fare in modo che la successione avvenga in modo agevole, e soprattutto, rispettando le specifiche volontà della persona.

In che cosa consiste la vostra soluzione?

 Proprio perché lavoriamo nell’interesse del cliente, non abbiamo soluzioni standard e pre-confezionate, ma ogni soluzione è personalizzata e cucita su misura della persona che si rivolge a noi. Per esempio, possiamo aiutare anche il piccolo risparmiatore che possiede un patrimonio composto da 2-3 immobili e una liquidità di qualche decina di migliaia di euro:

A mettere al riparo gli immobili dall’eventuale rischio di pignoramento;
A destinare sin da ora – tutto o in parte – il patrimonio a una persona specifica, non per forza legata all’eredità “per legge”, come un familiare stretto, ma vicina per “sentimenti” o per aiuti che ci ha fornito.

In qualunque caso, l’unico modo per scoprire quale soluzione di tutela è più adatta alle proprie esigenze è quella di richiedere una consulenza gratuita e ottenere un’analisi specifica della situazione finanziaria.

Come avviene nella pratica una consulenza di Parsifal?

A seconda della zona d’Italia da cui ci contatti, ti sarà assegnato un mio collaboratore, che da quel momento in poi sarà il tuo consulente di riferimento, il tuo Cavaliere di fiducia.  Tengo a precisare che i consulenti di Parsifal sono tutti iscritti a un registro professionale monitorato da IVASS e Banca D’Italia. Parsifal, inoltre, è l’unica realtà del settore ad aver ottenuto il bollino Zero Truffe, che viene rilasciato solo alle aziende che, da una valutazione oggettiva e super partes, dimostrano di lavorare totalmente a favore del consumatore. A seguito del primo contatto telefonico con il consulente, fisserai un appuntamento, che sarà di tipo conoscitivo, durante il quale incontrerai il tuo Cavaliere con il solo obiettivo di fare la tua conoscenza. Ci definiamo “all’antica”: ci piace infatti incontrare ancora faccia a faccia le persone, anche se rispettiamo chi preferisce svolgere questo primo incontro tramite telefono o video-chiamata.

Gli incontri successivi sono dedicati all’analisi, con lo scopo di comprendere la situazione specifica della famiglia, l’unico modo per individuare una soluzione veramente adatta alle tue esigenze.  Ne approfitto per mettere in guardia i lettori da chi parla già di “soluzioni” al primo appuntamento: se ti viene proposto un prodotto già al primo incontro, senza un’analisi preliminare, attenzione! Difficilmente la soluzione sarà personalizzata e di conseguenza non sarà quella nel tuo migliore interesse. Immagino che non ti fideresti mai di un medico che ti prescrive una medicina senza nemmeno visitarti e conoscere la tua malattia. Come dico sempre, così come non esiste una medicina che cura tutti i mali, non esiste nemmeno una soluzione di tutela standard, che va bene allo stesso modo per me e per te.

Ogni cittadino ha infatti un grado di rischio differente legato al patrimonio, e per questo ha delle esigenze di tutela specifiche. Per conoscere il livello di rischio a cui è sottoposto il proprio patrimonio, esclusivamente per i lettori Qui Finanza, mettiamo a disposizione il Calcolatore del Rischio Patrimoniale: uno strumento di calcolo del rischio messo appunto dal mio team, che restituisce su una scala da X a X quanto il tuo patrimonio è a rischio in questo momento. Ci tengo a precisare che il risultato ottenuto è indicativo e per scoprire in modo accurato come proteggere il proprio patrimonio è necessaria la consulenza con un Cavaliere di Parsifal.

Per calcolare ora il livello di rischio del tuo patrimonio, accedi al Calcolatore del Rischio Patrimoniale di Parsifal

Read MoreQuiFinanza

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.