General Motors vuole tornare in Europa offrendo solo auto elettriche

Il Gruppo americano tornerà in Europa offrendo solo auto elettriche.

General Motors intende tornare sul mercato europeo ma come marchio solo elettrico. A riferire di questo interessante progetto Mary Barra, CEO del Gruppo automobilistico americano. General Motors manca dal Vecchio Continente da circa 5 anni, cioè da quando ha venduto Opel. Con l’elettrico che sta prendendo sempre più piede in Europa, General Motors vede un’interessante opportunità commerciale da poter sfruttare per i suoi piani di crescita. Del resto, come sappiamo, il Gruppo americano ha ambiziosi piani di elettrificazione. Non stupisce, dunque, che possa volere una fetta del mercato delle auto elettriche del Vecchio Continente.

Circa cinque anni fa, abbiamo venduto Opel a quella che ora è Stellantis e non abbiamo rimorsi. Stiamo guardando all’opportunità di crescita che abbiamo ora, perché possiamo rientrare in Europa come marchio solamente elettrico. Non vedo l’ora.

Opel era stata venduta nel 2017 per circa 2,2 miliardi di dollari dopo che i suoi conti erano rimasti in rosso per ben 16 anni. Grazie a questa operazione, General Motors ha potuto concentrarsi sullo sviluppo di nuovi veicoli per rafforzare la sua presenza sui mercati del Nord America e della Cina.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreAuto, General MotorsHDblog.it

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.