Accuse e poltrone, tra dimaiani e contiani è già guerra

AGI – Il gruppo ‘Insieme per il futuro’ non ha nemmeno un giorno ma le polemiche con il M5s abbondano. Il primo scontro gira intorno alle ‘poltrone’. Non poteva essere altrimenti per esponenti politici cresciuti in un partito, anzi in un ‘non partito’ come lo chiamavano i primi attivisti, che ha fatto della lotta alla casta il suo marchio di fabbrica.
Dopo l’addio di Di Maio e di una sessantina di parlamentari al M5s, i pentastellati hanno accusato il ministro degli Esteri e i suoi fedelissimi di volersi candidare per un terzo mandato (che, almeno attualmente, non sarebbe possibile nel Movimento).
Ma i ‘dimaiani’ hanno risposto a tono, conti alla mano. Sui 62 parlamentari che hanno aderito a ‘Insieme per il futuro’ 40 sono al primo mandato. Di questi, 30 alla Camera e 10 al Senato. Solo 20 sono al secondo mandato, tra cui lo stesso Di Maio. Per il resto, dopo le accuse del ministro degli Esteri alla gestione del Movimento targata Conte, diversi pentastellati non hanno rinunciato alla stoccata, tra cui il vicepresidente del M5s Riccardo Ricciardi: “Il discorso di Di Maio? Esilarante e pieno di contraddizioni” ha detto. “Capisco che uno possa cambiare idea ma davvero c’è un limite a quello che uno può dire” ha insistito.
Ma siamo soltanto all’inizio. Si attendono le contromosse di Giuseppe Conte e, soprattutto, del ‘garante’ Beppe Grillo. Il comico genovese era atteso oggi nella Capitale ma, a quanto pare, non avrebbe in programma di raggiungere Roma nemmeno la prossima settimana. Grillo sarebbe piuttosto amareggiato.
Fino a pochi giorni fa predicava al presidente Conte: “inclusione”, ora deve fronteggiare la scissione di quello che lui stesso incoronò a suo modo: “Maledetto, sei tu il leader”, disse a Di Maio quando quest’ultimo era capo politico del M5s. Sembra che sia già passata un’era geologica.

AGI – Il gruppo ‘Insieme per il futuro’ non ha nemmeno un giorno ma le polemiche con il M5s abbondano. Il primo scontro gira intorno alle ‘poltrone’. Non poteva essere altrimenti per esponenti politici cresciuti in un partito, anzi in un ‘non partito’ come lo chiamavano i primi attivisti, che ha fatto della lotta alla casta il suo marchio di fabbrica.

Dopo l’addio di Di Maio e di una sessantina di parlamentari al M5s, i pentastellati hanno accusato il ministro degli Esteri e i suoi fedelissimi di volersi candidare per un terzo mandato (che, almeno attualmente, non sarebbe possibile nel Movimento).

Ma i ‘dimaiani’ hanno risposto a tono, conti alla mano. Sui 62 parlamentari che hanno aderito a ‘Insieme per il futuro’ 40 sono al primo mandato. Di questi, 30 alla Camera e 10 al Senato. Solo 20 sono al secondo mandato, tra cui lo stesso Di Maio. Per il resto, dopo le accuse del ministro degli Esteri alla gestione del Movimento targata Conte, diversi pentastellati non hanno rinunciato alla stoccata, tra cui il vicepresidente del M5s Riccardo Ricciardi: “Il discorso di Di Maio? Esilarante e pieno di contraddizioni” ha detto. “Capisco che uno possa cambiare idea ma davvero c’è un limite a quello che uno può dire” ha insistito.

Ma siamo soltanto all’inizio. Si attendono le contromosse di Giuseppe Conte e, soprattutto, del ‘garante’ Beppe Grillo. Il comico genovese era atteso oggi nella Capitale ma, a quanto pare, non avrebbe in programma di raggiungere Roma nemmeno la prossima settimana. Grillo sarebbe piuttosto amareggiato.

Fino a pochi giorni fa predicava al presidente Conte: “inclusione”, ora deve fronteggiare la scissione di quello che lui stesso incoronò a suo modo: “Maledetto, sei tu il leader”, disse a Di Maio quando quest’ultimo era capo politico del M5s. Sembra che sia già passata un’era geologica.

Read MoreAgi

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.