Powell: “Rialzo dei tassi appropriato, non vogliamo provocare una recessione”  

AGI –  “L’economia americana è molto forte e ben posizionata per sostenere una politica monetaria più restrittiva”. Il presidente della Fed, Jerome Powell, durante un’audizione al Congresso, ha parlato delle misure intraprese dalla Banca centrale​​​​​. Gli attuali rialzi dei tassi decisi dalla Fed “sono appropriati” e il ritmo futuro “continuerà a dipendere dai dati in arrivo e dall’evoluzione della situazione economia”.
Powell ha sottolineato che l’istituto centrale statunitense “assumerà le proprie decisioni riunione dopo riunione e continuerà a comunicare il proprio pensiero il più chiaramente possibile”. L’inflazione “ha ovviamente sorpreso al rialzo nell’ultimo anno e altre sorprese potrebbero essere in serbo. Dovremo quindi essere agili nel rispondere ai dati in arrivo e all’evoluzione delle prospettive”.
La Fed non intende spingere l’economia americana in recessione attraverso la stretta monetaria avviata per contrastare la corsa dell’inflazione. “Non stiamo cercando di provocare, e non credo ci sarà necessità di provocare, una recessione”, ha detto il numero uno dell’istituto centrale statunitense, rispondendo a una domanda.  
Wall Street inverte la rotta e diventa positiva dopo le parole ddi Powell che ha rassicurato sulla volontà della banca centrale di riportare sotto controllo l’inflazione. Il Dow Jones avanza dello 0,37%, lo S&P 500 dello 0,45% mentre il Nasdaq guadagna lo 0,96%. 

AGI –  “L’economia americana è molto forte e ben posizionata per sostenere una politica monetaria più restrittiva”. Il presidente della Fed, Jerome Powell, durante un’audizione al Congresso, ha parlato delle misure intraprese dalla Banca centrale​​​​​. Gli attuali rialzi dei tassi decisi dalla Fed “sono appropriati” e il ritmo futuro “continuerà a dipendere dai dati in arrivo e dall’evoluzione della situazione economia”.

Powell ha sottolineato che l’istituto centrale statunitense “assumerà le proprie decisioni riunione dopo riunione e continuerà a comunicare il proprio pensiero il più chiaramente possibile”. L’inflazione “ha ovviamente sorpreso al rialzo nell’ultimo anno e altre sorprese potrebbero essere in serbo. Dovremo quindi essere agili nel rispondere ai dati in arrivo e all’evoluzione delle prospettive”.

La Fed non intende spingere l’economia americana in recessione attraverso la stretta monetaria avviata per contrastare la corsa dell’inflazione. “Non stiamo cercando di provocare, e non credo ci sarà necessità di provocare, una recessione”, ha detto il numero uno dell’istituto centrale statunitense, rispondendo a una domanda.  

Wall Street inverte la rotta e diventa positiva dopo le parole ddi Powell che ha rassicurato sulla volontà della banca centrale di riportare sotto controllo l’inflazione. Il Dow Jones avanza dello 0,37%, lo S&P 500 dello 0,45% mentre il Nasdaq guadagna lo 0,96%. 

Read MoreAgi

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.