Ucraina smantella una enorme bot farm filorussa: oltre 1 milione di bot

I criminali tentavano di screditare la leadership ucraina, diffondevano bugie sulle attività al fronte e promuovevano attività sovversive.

La SSU, la divisione cybercrimine della polizia ucraina, ha annunciato di aver smantellato una enorme bot farm che comprendeva oltre un milione di account intenti a diffondere disinformazione, soprattutto in relazione al conflitto in corso con la Russia. Il comunicato stampa ufficiale dice esplicitamente che la rete è stata “usata anche” dai servizi speciali del Cremlino, anche se non ne attribuisce direttamente la proprietà; tuttavia, a capo dell’operazione è stato identificato un cittadino russo che ha vissuto a Kiev, capitale dell’Ucraina, e che si definisce un esperto di politica.

Nel corso dell’operazione investigativa, le autorità hanno confiscato 5.000 schede SIM, 200 server Proxy per mascherare il proprio indirizzo IP ed evitare di essere bloccati dalle contromisure delle piattaforme, e tutto l’hardware e software necessario per operare la bot farm. In particolare è stato trovato software scritto ad hoc per gestire con semplicità gli account delle varie piattaforme social. L’equipaggiamento è stato trovato in varie città del Paese, ovvero Vinnycja, Charkiv e appunto Kiev.

Il compito principale dell’iniziativa era screditare l’attuale leadership ucraina, ma sono state anche condivise informazioni false su ciò che accadeva al fronte e si è tentato di organizzare attività sovversive. Secondo le stime ufficiali, l’audience raggiunta sui social è di circa 400.000 persone nel complesso. A quanto pare, alcuni esponenti politici ucraini sono stati coinvolti nell’operazione.

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, in offerta oggi da Tecnosell a 280 euro oppure da Amazon a 507 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreSicurezzaHDblog.it

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

Generated by Feedzy
This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.