Israele lancia una nuova operazione a Gaza. Ucciso il leader della jihad islamica

AGI – Le forze israeliane hanno ampliato la loro offensiva contro la Jihad islamica annunciando l’arresto di 19 membri del gruppo in Cisgiordania e lanciando nuovi attacchi contro obiettivi sensibili a Gaza. Un comunicato dell’esercito ha reso noto che i soldati e gli agenti dell’agenzia di sicurezza interna Shin Bet hanno arrestato 20 persone in incursioni all’alba nella Cisgiordania occupata, “di cui 19 sono operatori associati all’organizzazione terroristica palestinese della Jihad islamica”.
Il Ministero degli Interni, inoltre, ha annunciato la chiusura di alcune spiagge nel sud di Israele a causa del lancio di razzi da Gaza. Le spiagge di Rishon Lezion, Ashkelon, Ashdod, Palmachim, Nitzanim e Zikim sono tutte chiuse ai bagnanti.
Le Forze di difesa israeliane (Idf) hanno poi comunicato di aver preso di mira una cellula terroristica che si preparava a lanciare colpi di mortaio dalla Striscia di Gaza. “Poco fa”, si legge nel comunicato delle Idf, “i caccia israeliani hanno preso di mira due operativi della Jihad islamica che stavano per sparare colpi di mortaio verso il territorio israeliano”. “Idf continua a colpire obiettivi terroristici nella Striscia di Gaza”.
Gli attacchi dall’alto
Un attacco aereo israeliano vicino a Khan Younis, nel Sud della Striscia di Gaza, ha ucciso almeno una persona e ferite altre due, secondo il ministero palestinese della Salute rilanciato dall’emittente Al Jazeera. Nel frattempo, secondo i media locali, un altro attacco aereo ha preso di mira un motociclista nel quartiere Shejaiya di Gaza City.
Sempre Al Jazeera aggiorna così a 11 il bilancio delle vittime palestinesi – tra cui una bimba di cinque anni e una donna di 23 – dall’inizio dell’ultima offensiva di Israele sulla Striscia di Gaza, con l’operazione ‘Breaking Dawn’, volta a colpire i vertici della jihad islamica.
 

AGI – Le forze israeliane hanno ampliato la loro offensiva contro la Jihad islamica annunciando l’arresto di 19 membri del gruppo in Cisgiordania e lanciando nuovi attacchi contro obiettivi sensibili a Gaza. Un comunicato dell’esercito ha reso noto che i soldati e gli agenti dell’agenzia di sicurezza interna Shin Bet hanno arrestato 20 persone in incursioni all’alba nella Cisgiordania occupata, “di cui 19 sono operatori associati all’organizzazione terroristica palestinese della Jihad islamica“.

Il Ministero degli Interni, inoltre, ha annunciato la chiusura di alcune spiagge nel sud di Israele a causa del lancio di razzi da Gaza. Le spiagge di Rishon Lezion, Ashkelon, Ashdod, Palmachim, Nitzanim e Zikim sono tutte chiuse ai bagnanti.

Le Forze di difesa israeliane (Idf) hanno poi comunicato di aver preso di mira una cellula terroristica che si preparava a lanciare colpi di mortaio dalla Striscia di Gaza. “Poco fa”, si legge nel comunicato delle Idf, “i caccia israeliani hanno preso di mira due operativi della Jihad islamica che stavano per sparare colpi di mortaio verso il territorio israeliano”. “Idf continua a colpire obiettivi terroristici nella Striscia di Gaza”.

Gli attacchi dall’alto

Un attacco aereo israeliano vicino a Khan Younis, nel Sud della Striscia di Gaza, ha ucciso almeno una persona e ferite altre due, secondo il ministero palestinese della Salute rilanciato dall’emittente Al Jazeera. Nel frattempo, secondo i media locali, un altro attacco aereo ha preso di mira un motociclista nel quartiere Shejaiya di Gaza City.

Sempre Al Jazeera aggiorna così a 11 il bilancio delle vittime palestinesi – tra cui una bimba di cinque anni e una donna di 23 – dall’inizio dell’ultima offensiva di Israele sulla Striscia di Gaza, con l’operazione ‘Breaking Dawn’, volta a colpire i vertici della jihad islamica.

 

Read MoreAgi

Discover a hidden easter egg

Clicca sul link per avviare il tuo portafoglio di criptovalute e riceverai 10% commissione! ISCRIVITI A BINANCE

read more

explore

other articles

Generated by Feedzy
This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.
We use cookies to offer you a better browsing experience. If you continue to use this site, you consent to our use of cookies.