L’inarrestabile ascesa di Zhao, l’enigmatico miliardario delle criptovalute

0
7

AGI – Sebbene simili per obiettivi e conto bancario, Changpeng Zhao di Binance e Sam Bankman-Fried di Ftx “sono da tempo figure sorprendentemente opposte nel torbido mondo delle criptovalute”, scrive il Washington Post che traccia un profilo dei due miliardari, personaggi di rilievo in lotta tra loro per la supremazia nel mondo del denaro virtuale.
Tuttavia, secondo il Post, la loro rivalità si è conclusa a sorpresa martedì dopo che Zhao ha pubblicato un tweet in cui criticava i token crittografici di Ftx e gli sforzi di lobbying mentre Bankman-Fried annunciava inaspettatamente che Binance avrebbe con tutta probabilità acquisito Ftx. “Spiace di non esser riuscito a far di meglio”, ha scritto, laconico, il concorrente Bankman-Fried in una lettera agli investitori.
Zhao, soprannominato CZ, da perfetto “signor nessuno” è ora balzato alle cronache e alla notorietà come il ”re incontrastato” nel mondo delle criptovalute. Tratteggia il suo profilo il Post: “Nato alla fine degli anni ’70 in Cina, Zhao è emigrato a Vancouver con la sua famiglia a 12 anni e ha trascorso quelli della sua formazione in Nord America. Dopo aver frequentato la McGill University di Montreal ha lavorato nella società di tecnologia finanziaria tra i 20 e i 30 anni per lo più in Asia”. Parte della sua storia, come raccontato da lui stesso, si deve ad un fortunato incontro nel 2013 con il fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, a Las Vegas: Ciò ha fatto sì che Zhao lasciasse il lavoro per dedicarsi totalmente alle criptovalute. Ha poi lanciato Binance nell’estate 2017, con l’idea che le criptovalute “potrebbero diventare un investimento ampiamente accessibile e guadagnare ampie commissioni sulla piattaforma”.
In questo modo Zhao è diventato presto lo “scambiatore” di criptovalute “più attivo al mondo”, cavalcando i mercati rialzisti nel 2017 e di nuovo nel 2020-2021 “quando gli investitori al dettaglio si sono riversati poi nell’etere”. Tant’è che anche se Zhao è entrato regolarmente in conflitto con le Authority – a Malta e in Malesia, dove Binance operava abitualmente, queste hanno sempre sostenuto che la sua società non era autorizzata a operare lì – “Binance ha respinto i rivali per conquistare una quota di mercato superiore al 70”.
Come tutti gli uomini di successo, non poteva mancare che Zhao diventasse anche una celebrità su Twitter, naturalmente “accumulando oltre 7 milioni di follower” e diventando pure un “modello” di moderno dirigente nel settore delle criptovalute, “tanto oscuro nelle sue opinioni quanto oscuro riguardo ai propri affari”, chiosa il Post. Tanto da essersi alleato con Elon Musk nella recente battaglia per la sua conquista di Twitter, “staccando un assegno da 500 milioni di dollari”, sperando fors’anche in una significativa contropartita e di aver voce in capitolo nella società dell’uccellino azzurro.
Quanto al rivale Sam Bankman-Fried, Zhao “inizialmente ha investito in Ftx, ma in seguito ha venduto la sua partecipazione e ha proclamato la scissione dalla società di Bankman-Fried”, rivolgendogli anche bruschi attacchi in più occasioni. Resta però un’incognita, secondo il Post, perché “non è ancora chiaro come Zhao utilizzerà il suo status di uomo che controlla così pesantemente il modo in cui la maggior parte delle persone acquista e vende criptovalute”.

AGI – Sebbene simili per obiettivi e conto bancario, Changpeng Zhao di Binance e Sam Bankman-Fried di Ftx “sono da tempo figure sorprendentemente opposte nel torbido mondo delle criptovalute”, scrive il Washington Post che traccia un profilo dei due miliardari, personaggi di rilievo in lotta tra loro per la supremazia nel mondo del denaro virtuale.

Tuttavia, secondo il Post, la loro rivalità si è conclusa a sorpresa martedì dopo che Zhao ha pubblicato un tweet in cui criticava i token crittografici di Ftx e gli sforzi di lobbying mentre Bankman-Fried annunciava inaspettatamente che Binance avrebbe con tutta probabilità acquisito Ftx. “Spiace di non esser riuscito a far di meglio”, ha scritto, laconico, il concorrente Bankman-Fried in una lettera agli investitori.

Zhao, soprannominato CZ, da perfetto “signor nessuno” è ora balzato alle cronache e alla notorietà come il ”re incontrastato” nel mondo delle criptovalute. Tratteggia il suo profilo il Post: “Nato alla fine degli anni ’70 in Cina, Zhao è emigrato a Vancouver con la sua famiglia a 12 anni e ha trascorso quelli della sua formazione in Nord America. Dopo aver frequentato la McGill University di Montreal ha lavorato nella società di tecnologia finanziaria tra i 20 e i 30 anni per lo più in Asia”. Parte della sua storia, come raccontato da lui stesso, si deve ad un fortunato incontro nel 2013 con il fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, a Las Vegas: Ciò ha fatto sì che Zhao lasciasse il lavoro per dedicarsi totalmente alle criptovalute. Ha poi lanciato Binance nell’estate 2017, con l’idea che le criptovalute “potrebbero diventare un investimento ampiamente accessibile e guadagnare ampie commissioni sulla piattaforma”.

In questo modo Zhao è diventato presto lo “scambiatore” di criptovalute “più attivo al mondo”, cavalcando i mercati rialzisti nel 2017 e di nuovo nel 2020-2021 “quando gli investitori al dettaglio si sono riversati poi nell’etere”. Tant’è che anche se Zhao è entrato regolarmente in conflitto con le Authority – a Malta e in Malesia, dove Binance operava abitualmente, queste hanno sempre sostenuto che la sua società non era autorizzata a operare lì – “Binance ha respinto i rivali per conquistare una quota di mercato superiore al 70”.

Come tutti gli uomini di successo, non poteva mancare che Zhao diventasse anche una celebrità su Twitter, naturalmente “accumulando oltre 7 milioni di follower” e diventando pure un “modello” di moderno dirigente nel settore delle criptovalute, “tanto oscuro nelle sue opinioni quanto oscuro riguardo ai propri affari”, chiosa il Post. Tanto da essersi alleato con Elon Musk nella recente battaglia per la sua conquista di Twitter, “staccando un assegno da 500 milioni di dollari”, sperando fors’anche in una significativa contropartita e di aver voce in capitolo nella società dell’uccellino azzurro.

Quanto al rivale Sam Bankman-Fried, Zhao “inizialmente ha investito in Ftx, ma in seguito ha venduto la sua partecipazione e ha proclamato la scissione dalla società di Bankman-Fried”, rivolgendogli anche bruschi attacchi in più occasioni. Resta però un’incognita, secondo il Post, perché “non è ancora chiaro come Zhao utilizzerà il suo status di uomo che controlla così pesantemente il modo in cui la maggior parte delle persone acquista e vende criptovalute”.

Read MoreAgi