La Nasa torna sulla Luna con Artemis

0
10

AGI – La NASA si sta preparando a lanciare il suo nuovo mega razzo lunare oggi dalla Florida, ma un problema tecnico ha rischiato di rovinare tutto per la terza volta.
Gli ingegneri sono stati costretti a sospendere il flusso di idrogeno liquido nello stadio centrale a causa di una perdita di una valvola nella struttura a terra del lanciatore mobile, mentre una squadra è stata inviata per risolvere il problema.
Se il problema viene risolto, le condizioni meteorologiche rimangono favorevoli al 90% per il decollo durante una finestra di due ore che inizia all’1:04 ora locale.

La missione Artemis 1, un volo di prova senza astronauti, rappresenta il primo passo del piano dell’agenzia spaziale statunitense per costruire una presenza duratura sulla Luna e trarne insegnamenti per preparare un futuro viaggio su Marte nel 2030.
Chiamato come la sorella di Apollo nella mitologia greca, il nuovo programma spaziale arriva a 50 anni dall’ultima volta che l’uomo ha messo piede sul suolo lunare.
Sarà il primo lancio del razzo Space Launch System, alto 32 piani e il più potente mai costruito.  Il decollo è previsto a meno di una settimana dal passaggio dell’uragano Nicole, che il razzo ha sopportato all’aperto sulla sua rampa di lancio.
L’uragano ha danneggiato una sottile striscia di materiale simile a un calafataggio che circonda la capsula Orion in cima al razzo, rendendola più aerodinamica.
Tuttavia, la NASA ha dichiarato lunedì che il rischio è minimo. Se necessario, sono possibili due date di riserva, il 19 e il 25 novembre. Circa 100.000 persone sono attese sulla costa per assistere al lancio, con il razzo che promette di illuminare il cielo notturno. 

AGI – La NASA si sta preparando a lanciare il suo nuovo mega razzo lunare oggi dalla Florida, ma un problema tecnico ha rischiato di rovinare tutto per la terza volta.

Gli ingegneri sono stati costretti a sospendere il flusso di idrogeno liquido nello stadio centrale a causa di una perdita di una valvola nella struttura a terra del lanciatore mobile, mentre una squadra è stata inviata per risolvere il problema.

Se il problema viene risolto, le condizioni meteorologiche rimangono favorevoli al 90% per il decollo durante una finestra di due ore che inizia all’1:04 ora locale.

La missione Artemis 1, un volo di prova senza astronauti, rappresenta il primo passo del piano dell’agenzia spaziale statunitense per costruire una presenza duratura sulla Luna e trarne insegnamenti per preparare un futuro viaggio su Marte nel 2030.

Chiamato come la sorella di Apollo nella mitologia greca, il nuovo programma spaziale arriva a 50 anni dall’ultima volta che l’uomo ha messo piede sul suolo lunare.

Sarà il primo lancio del razzo Space Launch System, alto 32 piani e il più potente mai costruito.  Il decollo è previsto a meno di una settimana dal passaggio dell’uragano Nicole, che il razzo ha sopportato all’aperto sulla sua rampa di lancio.

L’uragano ha danneggiato una sottile striscia di materiale simile a un calafataggio che circonda la capsula Orion in cima al razzo, rendendola più aerodinamica.

Tuttavia, la NASA ha dichiarato lunedì che il rischio è minimo. Se necessario, sono possibili due date di riserva, il 19 e il 25 novembre. Circa 100.000 persone sono attese sulla costa per assistere al lancio, con il razzo che promette di illuminare il cielo notturno. 

Read MoreAgi