Amazon presenta gli hub di micromobilità a Milano, Napoli, Genova e Bologna

0
5

I nuovi hub permetteranno di alleviare la congestione del traffico e ridurre le emissioni di CO2 in quattro città italiane

Amazon da tempo sta lavorando per rendere più sostenibili le sue attività di logistica. Pensiamo, per esempio, al progetto per rendere la sua flotta di furgoni 100% elettrica grazie alla collaborazione di costruttori come Rivian. L’obiettivo finale è quello di raggiungere zero emissioni nette di CO2 entro il 2040, impegno che è stato assunto con il Climate Pledge. Come parte di questo progetto, Amazon ha introdotto in 20 città europee hub di micromobilità per rendere le consegne dell’ultimo miglio più sostenibili.

Hub che, adesso, sono stati lanciati anche a Milano, Napoli, Genova e Bologna. Il colosso americano intende raddoppiare il numero delle città coinvolte entro la fine del 2025, come parte di un investimento di 1 miliardo di euro per elettrificare la sua rete dei trasporti europea nei prossimi 5 anni.

CONSEGNE PIÙ SOSTENIBILI

Tali hub per la micromobilità sono depositi di piccole dimensioni ubicati in posizioni centrali. Sono pensati per le grandi città e consentono di utilizzare nuovi metodi di consegna, come i cargo scooter elettrici a tre ruote, le cargo bike e le consegne a piedi, per portare i pacchi ai clienti in modo più sostenibile. In questo modo è possibile evitare l’utilizzo dei van, alleviando la congestione del traffico nei centri urbani e migliorando la qualità dell’aria.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreArticolo, AmazonHDblog.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.