Tra Microsoft e Activision si mette la FTC di Lina Khan: accordo a rischio

0
7

Entrambe le parti sono già state sentite.

L’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft è sempre più incerta, nonostante il CEO dell’azienda di Redmond Satya Nadella sia convinto che alla fine l’affare andrà in porto. Alle indagini aperte dall’Antitrust dell’Unione Europea si aggiungono quelle dalla Federal Trade Commission americana, ora pronta a bloccare l’accordo miliardario in nome del corretto funzionamento del mercato.

Lina Khan, presidente della FTC da giugno 2021, si è sempre schierata contro le big tech – Amazon in particolare – e l’intenzione di fermare l’acquisizione di Activision rappresenterebbe ad oggi l’operazione più eclatante della Commissione da quando è in carica la nuova Presidente. Prima che l’indagine si trasformi in accusa formale servirà l’approvazione dei quattro commissari della FTC, intanto però si sono conclusi i colloqui con le parti interessate, ovvero Nadella per Microsoft e Kotick per Activision.

SONY E GOOGLE

Parallelamente prosegue la querelle tra Microsoft e Sony con reciproche accuse: l’azienda giapponese parla di un “ribaltamento della concorrenza“, quella americana di “dichiarazioni egoistiche“. E a quanto pare Microsoft avrebbe proposto a Sony l’impegno a mantenere il gioco della discordia Call of Duty sulle console Playstation per i prossimi 10 anni: per ora le bocche restano cucite. Anche Google si è schierata contro l’accordo, incolpando Microsoft di aver volutamente ridotto la qualità di Game Pass quando viene utilizzato con Chrome.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreGames, MicrosoftHDblog.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.