Criptovalute in Italia, si cambia. Cosa prevede la legge di bilancio 2023

0
4

Sono 5 gli articoli dedicati al tema.

Per la prima volta una legge di bilancio italiana contempla le criptovalute e la loro regolamentazione, sono addirittura 5 gli articoli dedicati al tema su un totale di 136 della bozza approvata nei giorni scorsi dall’Esecutivo guidato dal Presidente Giorgia Meloni. Gli artt. 30-34 vanno dunque a definire gli aspetti cruciali inerenti le operazioni sulle cripto-attività, inclusi il sistema di tassazione previsto, l’adozione di un’imposta di bollo e la definizione delle criptovalute come attività finanziaria.

PARERI DISCORDANTI

Novità che, come era facile immaginarsi, hanno spaccato in due l’opinione pubblica e suscitato critiche da parte degli addetti ai lavori, soddisfatti sì che il Governo italiano abbia previsto norme per il mercato delle criptovalute ma delusi dalle modalità previste. Il fallimento di Ftx fa ancora rumore, e il nuovo Esecutivo non può permettersi di rimandare ancora la questione.

Con la tassazione delle plusvalenze (in precedenza assimilata alle monete estere, viene definita dalla bozza la “differenza tra il corrispettivo percepito ovvero il valore normale delle cripto-attività permutate e il costo o il valore di acquisto“) e l’introduzione di un’imposta di bollo del 2 per mille il Governo italiano intende innanzitutto fare cassa – nel breve periodo risulta comunque difficile prevedere condizioni così favorevoli sul mercato cripto da arricchire investitori, risparmiatori e Fisco.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Read MoreEconomia e MercatoHDblog.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.