Ciclone Thor in arrivo sull’Italia: allerta su queste regioni

0
21

Pioggia, vento e freddo gelido in arrivo sull’Italia: allerta in diverse Regioni, alcune città hanno deciso di chiudere anche le scuoleAttualità, Economia internazionale, Enti locali, Unione europea

Per l’Italia l’arrivo della terza settimana del 2023 coinciderà anche con l’inizio vero e proprio dell’inverno, con temperature in crollo e maltempo in quasi tutto lo stivale a causa dell’arrivo di nuovi eventi meteorologici avversi. Dal 16 al 22 gennaio 2023, infatti, sul Bel Paese si abbatterà il ciclone Thor, ondata di maltempo che porterà con sé temperature gelide, venti forti e soprattutto tanta pioggia. Da Nord a Sud nessuna Regione avrà sconti da questa perturbazione, ma alcuni territori più di altri sono già stati messi in stato di allerta.

Ciclone Thor, meteo avverso in Italia

Dal Blue Monday (del quale vi abbiamo parlato qui) alla settimana nera dal punto di vista meteorologico, gli italiani sono pronti ad aprire l’ombrello, chiudere bene le finestre e, se possibile, restare chiusi al caldo confortevole di casa. I prossimi giorni, infatti, saranno quelli che aprono all’arrivo del ciclone Thor, ondata di freddo proveniente dalla Groenlandia che provocherà, già a partire dalle prossime ore, maltempo intenso e piogge pesanti.

Diverse sono le Regioni nelle quali sono stati diramate alcune allerte per nubifragi e rischi idrogeologici che, come vedremo più avanti, sono eventi molto comuni quando una forte ondata di maltempo investe un territorio. Secondo le previsioni, la settimana dal 16 al 22 gennaio sarà ricca di rovesci con piogge che bagneranno gran parte del Nord, mentre sulle Alpi la neve scenderà fino a quote prossime alle vallate depositando poco più di 30-40 cm sopra i 1.300 metri. Nevicate saranno possibili anche sugli Appennini sempre sopra i 1.300 metri.

Ma non solo pioggia e neve. Infatti Thor porterà con sé anche fortissimi venti di libeccio che soffieranno con raffiche possibili fino a 110 km/h, provocando intense mareggiate sulle coste tirreniche e della Sardegna occidentale. Tra venerdì e domenica il ciclone raggiungerà il Sud richiamando venti freddi nord-orientali, facendo peggiorare il tempo sulla fascia adriatica centrale dove la neve potrebbe raggiungere le coste di Marche e Abruzzo. Le temperature sono previste in sensibile diminuzione, prima al Nord e poi anche al Centro-Sud, al di sotto della media del periodo di quasi 8°C.

Allerta maltempo, le Regioni interessate

Alcune Regioni più di tutte, come detto, risentiranno dell’arrivo di Thor. Da Nord a Sud, infatti, diversi sono stati i territori che hanno deciso di diramare delle allerte per le condizioni meteorologiche avverse previste già dalle prossime ore. Per esempio Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna hanno emesso l’allerta per possibili nubifragi, mentre la Campania ha già messo in moto la macchina per i rischi derivanti a problemi idrogeologici.

Proprio la Regione Campania ha ricevuto nelle scorse ore la comunicazione dell’allerta arancione su tutto il territorio, avviso da parte della Protezione Civile che mette sull’attenti tutti i cittadini. L’allerta è stata diramata dalla mattina del 17 a quella del 18 gennaio 2023, con le città che si fermeranno per evitare spiacevoli inconvenienti.

Nello specifico a Napoli resteranno chiusi i parchi, i cimiteri e le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado. Rimarrà chiuso anche il Maschio Angioino, con i cittadini che poi sono stati intimati a limitare il più possibile gli spostamenti. Oltre a Napoli, anche a Torre del Greco, Barano d’Ischia e Sant’Anastasia (provincia di Napoli), Sapri e Angri (provincia di Salerno), Benevento e i comuni in provincia come Morcone le scuole rimarranno chiuse.

Read MoreQuiFinanza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.